Accordi di libero scambio

La metà delle entrate svizzere è frutto degli scambi commerciali con l’estero.

In quanto economia fortemente orientata all’esportazione, il mantenimento e l’ampliamento della rete di Accordi di libero scambio svolge un ruolo fondamentale.

Oltre alla Convenzione AELS e all’Accordo di libero scambio con l’Unione europea (UE), la Svizzera dispone di una rete di 28 Accordi di libero scambio con 38 partner. Sono in corso negoziati con vari Paesi per concludere ulteriori accordi.

Di norma gli accordi in questione vengono stipulati nell’ambito dell’Associazione europea di libero scambio (AELS). La Svizzera può però concludere accordi di libero scambio anche al di fuori dell'AELS, com’è avvenuto con il Giappone e la Cina. Quello siglato nel 2014 con il «Regno di mezzo» è stato il primo Accordo di libero scambio di vasta portata tra un Paese europeo e la Cina.

Ultima modifica 12.10.2016

Inizio pagina

Contatto

Servizio della comunicazione SG-DEFR

Palazzo federale est
3003 Berna
Svizzera

Tel.
+41584622007

E-Mail

Stampare contatto

https://www.wbf.admin.ch/content/wbf/it/home/themen/arbeitsplaetze/freihandel/existierende-mit-schwerpunkt-china.html